Il Trattamento di Fine Servizio (TFS). Come liquidarlo subito
27 maggio 2017

Il Trattamento di Fine Servizio (TFS)

Il Tfs, chiamato anche Buonuscita, è, in pratica, la liquidazione spettante ai dipendenti pubblici e statali assicurati presso l’ex INPDAP, assunti a tempo indeterminato prima del 31/12/2000.

Si può definire analogo al TFR, il Trattamento di Fine Rapporto che spetta ai dipendenti di tutte le altre aziende, anche se gli accantonamenti ed il calcolo della cifra risultante sono differenti.

Anche i tempi stabiliti per l’erogazione sono diversi: mentre per il tfr sono previsti al massimo 45 giorni, per il tfs si va da un minimo di 105 giorni a un massimo di 24 mesi, con l’aggiunta di ulteriori 90 giorni.

TFS1

Inoltre, se il Tfs supera i 50.000 euro, è erogato in più rate annuali. (in 2 rate annuali, se l’importo è entro i 100.000 euro; in 3 rate annuali, se si supera tale soglia)

Da oggi c’è la possibilità di disporre da subito della quasi totalità (95%) del TFS che sarà erogato ai tempi stabiliti.

Grazie all’accordo con un Istituto Bancario specializzato, Cap.Ital.Fin. ha la possibilità di erogare il 95% della futura liquidazione del TFS sin dal momento del pensionamento, senza che sia necessario attendere le scadenze previste dalla normativa.

Il prodotto è già disponibile ed operativo per clientela diretta e collaboratori; per info:

mgc.3457@gmail.com

www.capitalfinmilano.com

02 48029448